Informativa sui cookie
Home > OSTEOPATIA > DIAGNOSI PRENATALE DELLE OSTEOPATOLOGIE FETALI
DIAGNOSI PRENATALE DELLE OSTEOPATOLOGIE FETALI
TESTO - ATLANTE (IN RICORDO DEL MAESTRO GIUSEPPE CANEPA)
Casa Editrice:ELI
Autori :
Volume:UNICO
Anno Edizione:2021
Numero Edizione:I
ISBN:9788894492965
Categoria:OSTEOPATIA
Giorni per la spedizione: immediata
Numero Pagine:710
Rilegatura:Rilegato
Formato:21X30
Prezzo Copertina: 220.00


Sconto 5%
Prezzo Sito 209.00
Spedizione gratuita se acquisti questo libro
 
Descrizione
Le displasie scheletriche rappresentano uno spettro eterogeneo di malattie rare che coinvolgono lo sviluppo e la crescita dello scheletro e possono manifestarsi come alterazioni della forma, delle dimensioni, della densitŕ o integritŕ delle ossa e presentarsi come anomalie degli arti, del cranio, del rachide, del torace, del bacino.
Le displasie ossee rappresentano da sole circa un terzo di tutte le malformazioni fetali.

Esse hanno talvolta una prognosi diversa essendoci anomalie che determinano lievi disabilitŕ ed altre che hanno gravi inabilitŕ ed altre, infine, che sono letali.
Anche il loro riconoscimento prenatale č talvolta possibile nel tardivo 1° trimestre, altre nel 2° o 3° trimestre, altre dopo la nascita.
Anche l’ereditarietŕ č varia con forme occasionali e forme con rischio di ricorrenza
La difficoltŕ o l’impossibilitŕ al riconoscimento prenatale, mediante ecografia, di una displasia scheletrica, risiede soprattutto nel fatto che essendo, la maggior parte, evolutive, si rendono manifeste, spesso, nel 3° trimestre di gravidanza o addirittura dopo la nascita.
La maggior parte delle sindromi scheletriche sono estremamente rare (<1/1.000.000 di nati), ma molte di loro sono a rischio di ripetibilitŕ ed č quindi necessario che lo studio genetico sia il piů attento possibile.
Infatti, per la loro estrema raritŕ, molte di queste sindromi sono conosciute piů dai genetisti che dagli ostetrici/radiologi che eseguono l’indagine ecografica prenatale e questo dato deve essere ben chiaro al ricercatore che deve sempre dialogare con il genetista perché, spesso, l’attivitŕ del ricercatore non si ferma al momento in cui esegue l’indagine ecografica ma continua quando, in una successiva gravidanza, la gestante chiede a lui informazioni sul rischio di ricorrenza di quella malformazione che si era verificata in una precedente gestazione.
Ti potrebbe interessare

Parole cercate: OSTEOPATIA, ANIELLO DI MEGLIO, MEDICINA, DIAGNOSI, CANEPA, FETALI
Antonozzi - Gulletta
MEDICINA DI LABORATORIO

- 5%


Prezzo sito €93,10
Harrington
LA SCIENZA DI NUOVO INCANTATA

- 5%


Prezzo sito €32,30
Bartoccioni - Margia...
TERAPIA 2022 - POCKET MANUAL+ PRONTUARIO FARMACEUT...

- 5%


Prezzo sito €47,49
Mcgahan
ECOGRAFIA IN EMERGENZA

- 5%


Prezzo sito €75,05
Fosco Foglietta - Pa...
COVID E FRAGILITĂ 

- 5%


Prezzo sito €25,65
Poggio - Colombo
LEZIONI DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA

- 5%


Prezzo sito €42,75
Bologna Matteo
COMPENDIO DI NEUROLOGIA

- 5%


Prezzo sito €20,90
Grassi
CURE PSICOSOCIALI IN MEDICINA PALLIATIVA

- 5%


Prezzo sito €52,25
D'Onofrio
RIABILITAZIONE E OSTEOPATIA NELLO SPORT

- 5%


Prezzo sito €33,25
Longo
UNITUTOR MEDICINA 2022

- 5%


Prezzo sito €52,25
Che cos'è PayPal

Ultime Pubblicazioni